Fabio Albergati - Il Cardinale - Roma 1664

ALBERGATI FABIO.  Il Cardinale. In Roma, per Giocomo Dragonelli, 1664.

Cm. 21,5, pp. (8) 288 (20). Marchio tip. al frontespizio, capilettera, testatine e finalini in xilografia. Bella legatura coeva in piena pergamena molle con titoli ms. al dorso e fregi con filetti dorati ai piatti. Evidente alone limitato alla parte inziale del volume, bruniture e fioriture; lavoro di tarlo al margine basso delle ultime carte (margine bianco frastagliato nelle ultime due) con interessamento di alcune parole dell'indice (e in modo meno marcato al margine esterno delle carte preliminari senza interessamento del testo). Esemplare appena discreto, comunque completo e fruibile in ogni sua parte, ideale strumento di studio. Importante opera del letterato e legato pontificio bolognese Fabio Albergati (1538-1606), bolognese, esponente di spicco della tradizione politica della Controriforma. Questo trattato sul perfetto cardinale, pubblicato per la prima volta a Bologna nel 1589, delinea le prerogative politiche e i doveri istituzionali del cardinale; di particolare interesse i capitoli dedicati ad eresie, ruolo della religione, guerra e pace, milizia ecclesiastica, legge, legazioni ed elezione del pontefice. L'Albergati fu anche autore di altre importanti opere politiche: “Trattato del modo di ridurre a pace l'inimicitie private” (Bergamo, 1587); “La republica regia” (Bologna, 1627); “De i discorsi politici” (Roma, 1602); “Le morali” (Bologna, 1627). Raro e ricercato. Cfr. Piantanida, 316; Iccu e per la prima edizione, Adams, A, 435; non in Bozza.

COD. (N34)