Paolo Sarpi - Istoria del concilio tridentino con note critiche di Pietro Francesco Courayer - 1757

SARPI PAOLO.  Istoria del concilio tridentino... Con note critiche, istoriche e teologiche di Pietro Francesco le Courayer, dottor in teologia dell'università d'Oxforte, e canonico regolare, ed antico bibliotecario dell'abbadia di s. Genovefa di Pariggi. In Londra, alle spese dei fratelli de Tournes, 1757.

Due volumi di cm. 26, pp. (2) viii, lxxvi, 671 (1); (2) 874. Con bellissimo ritratto calcografico di Sarpi all'antiporta, frontespizi in rosso e in nero con fregi xilografici, graziose testatine e bei finalini. Legatura coeva in piena pergamena rigida. Restauro ai margini del dorso del primo volume, minime tracce d'uso e macchie alle legature, trascurabile alone al margine esterno di poche carte iniziali, sporadiche bruniture, macchietta con abrasione di alcune parole a p. 869 del secondo volume (indice finale), perlatro internamente fresco e ben conservato. Pregevole edizione di grande formato, impressa quasi certamente a Ginevra con il falso luogo di stampa di Londra e impreziosita dalle note critiche del teologo francese Pierre Francois Le Courayer (1681-1776). La celebre storia del Concilio di Trento di Paolo Sarpi (1552-1623) fu edita per la prima volta nel 1619 a Londra da John Bill su iniziativa di Marco Antonio de Dominis. Stampata a maggio quest'opera fu messa all'Indice dei libri proibiti (decreto del 18 Novembre 1619) anche a causa della provocatoria dedica e della prefazione del de Dominis stesso. Il dibattito dottrinale che scatenò ed il considerevole valore intrinseco porta quest'opera ad essere considerata uno dei capolavori del Seicento europeo. "Edizione assai bella" (Cfr. Gamba, 2081). Cfr. anche Iccu; Piantanida, 4950; Graesse, VI, 272; Parenti, Dizionario dei falsi luoghi di stampa, p. 117.

Altri libri per "politica" o "storia"