Celestino Sfondrati - Gallia vindicata - 1687

SFONDRATI CELESTINO.  Gallia vindicata, in qua testimoniis exemplisque Gallicanae praesertim Ecclesiae, quae pro regalia, ac quatuor parisiensibus propositionibus a Ludovico Maimburgo, aliisque producta sunt, refutantur. San Gallo, typis Monasterij S. Galli , 1687.

Cm. 19,5, pp. (16) 637 (5); 299 (5). Legatura coeva in piena perg. rigida, dorso a 5 nervi. Qualche lieve alone, macchietta al piatto posteriore. Esemplare ben conservato. Il cardinale milanese Celestino Sfondrati (1644-1696) fu vescovo di Novara e principe abate di San Gallo; autore di stimate opere contrarie a probabilismo, gallicanismo (quest'opera è diretta principalmente contro la dottrina di Maimburg) e giansenismo. Accusato, da Bossuet di quietismo ebbe il rifiuto di censura da parte di Innocenzo XII. Quest'opera è divisa in due parti; la prima dedicata alle dottrine teologico-politiche gallicane, la seconda raccoglie quattro ampie dissertazioni finalizzate alla confutazione degli scritti di Maimburg. Verosimilmente edizione originale. Non comune. Cfr. Iccu; Kvk.

Altri libri per "politica" o "teologia"