La celebre e rara prima edizione del Codice Estense: Codice di leggi e costituzioni - Modena 1771

Codice di leggi e costituzioni per gli stati di sua altezza serenissima. Modena, presso la Societ Tipografica, 1771.

Due volumi di cm. 26, pp. xii (2), 472; vii (1), 467 (1). Stemmi ducali incisi finemente in rame ai due frontespizi. Legatura antica in mezza pelle con titoli in oro al dorso. Una piccola fenditura a una cerniera, antico restauro integrativo (senza lesione di testo) al margine inferiore bianco delle ultime due carte d'indice del primo volume, lievi fioriture sparse, qualche sporadica macchietta, peraltro esemplare nel complesso in buono stato di conservazione. Il Codice Estense, capolavoro della scienza giuridica italiana eleborato prevalentemente da Bartolomeo Valdrighi e Giuseppe Calafassi, è il più rilevante exemplum di codificazione settecentesca, vero e proprio modello legislativo per le successive codificazioni, anche extra-italiane. Un'imponente compilazione di norme statutarie, ordini, gride, provvisioni e decreti del ducato di Modena, promulgata il 26 aprile 1771 dal duca Francesco III, che regnò tra il 1737 ed il 1780, con intenti di riforma e di semplificazione del materiale normativo esistente. Il testo è sistematicamente ripartito in cinque libri, di cui il primo dedicato prevalentemente all'ordinamento giudiziario ed alla procedura civile; il secondo al diritto privato; il terzo a materie feudali e fiscali; il quarto e il quinto al diritto ed alla procedura penale. Rara e ricercata prima edizione. Cfr. Iccu; Edizioni giuridiche antiche in lingua italiana, II, 2, p. 759.