La donna nell'Illuminismo: Rousseau - Il buon governo degli affari domestici 1764 (e altre 2 opere)

ROUSSEAU JEAN JACQUES.  Il buon governo degli affari domestici. Venezia, appresso Antonio Graziosi, 1764.

Pp. 54 (2) Con il ritratto dell'Autore inciso da Fajster all'antiporta. Unito a: BOUDIER DE VILLEMERT PIERRE-JOSEPH. L'amico delle donne. Venezia, appresso Antonio Graziosi, 1764. Pp. 109 (1). Unito a: Lettere scritte da donna di senno e di spirito per ammaestramento del suo amante. Venezia, appresso Antonio Graziosi, 1764. Pp. 71 (1). Tre opere in un volume di cm. 18,5. Vignette ai frontespizi (due incise in rame), alcune belle testatine e bei fregi ai colophon. Legatura coeva in piena pergamena rigida con titoli in oro su tassello al dorso; tagli spruzzati. Lieve alone al margine esterno delle carte iniziali, sporadiche arrossature e fioriture sparse. Esemplare nel complesso in buono stato di conservazione. Prima opera: Estratto della Nouvelle Héloise di Rousseau con prefazione e note (anonime) compilate da Giovanni Maria Lampredi (1731-1793). Raro. Cfr. Iccu. Seconda opera: Operetta curiosa e interessante, in cui l'Autore esamina in dodici capitoli e in modo sistematico il carattere delle donne, indicando i comportamenti più consoni da tenersi in società secondo le norme del tempo. L'opera, di sapore illuministico, potrebbe essere la traduzione, o comunque una libera ispirazione, di Lami des femmes, pubblicato anonimo a Parigi nel 1758 e attribuito a Boudier de Villemert. Raro. Cfr. Iccu; Barbier, A.A. Ouvrages anonymes, v. 1 col. 132. Terza opera: Nelle dodici lettere inviate all'amante, più giovane e meno esperto della vita, una donna colta e raffinata ci offre un gustoso affresco di costumi settecenteschi. Al suo ingenuo lettore l'Autrice racconta i più reconditi segreti del mondo femminile, svelandogli, con un pizzico di malizia, tutti i trucchi che il gentil sesso escogita per ingannare e irretire gli uomini. Le lettere, pubblicate a Venezia nel 1764, non sono firmate. Rara prima edizione italiana. Cfr. Iccu.