Franciscus Pellizzarius - Tractatio de monialibus - 1761

PELLIZZARIUS FRANCISCUS.  Tractatio de monialibus in qua referuntur omnes fere quaestiones. De receptione, novitiatu, dote, renunciatione bonorum, professione, velo, consecratione, votis Religiosis, clausura, obligationibus, prohibitionibus, poenis, privilegiis, ac gubernatione, quoad earum praelatos, abbatissas, et confessarios ordinarios, ac extraordinarios... Editio novissima, aucta, et correcta juxta animadversiones Sacrae Indicis Congregationis a Ioanne Francisco Montani.... Romae, sumptibus Remondianianis , 1761.

Cm. 25, pp. xii, 388. Vignetta al front., capilettera, finalini e bella testata in xilografia. Leg. coeva in piena perg. rigida con titoli ms al dorso. Sporadiche fioriture e macchiette, trascurabile segno di tarlo limitato a poche cc. centrali. Ben conservato. Opera dedicata dal gesuita piacentino Francesco Pellizzari all'economia dei conventi e dei monasteri ed alla disciplina giuridica degli stessi; oggetto di recenti studi i passi dedicati alla condizione, giuridica e sociale, delle monache nel Seicento italiano. Pubblicata per la prima volta nel 1644 e messa poi all'Indice nel 1693, l'opera venne ristampata dopo che furono apportate le correzioni imposte dalla Sagra Congregazione dell'Indice (Index Librorum prohibitorum: "Pellizzarius Franciscus. Tractatio de Monialibus. Donec corrigatur. Decr. 21 Apr. 1693. Correcta autem juxta editionem Romanam anni 1755. permittitur"). Cfr. anche Piantanida, 4935, per l'edizione in italiano del 1647; Sapori, per altre edizioni.