Un classico dell'antica Roma: Giulio Cesare - De Bello Gallico & De Bello civili - 1755 (figurato)

CAIUS JULIUS CAESAR.  Quae exstant omnia; cum A. Hirtii sive Oppii commentariis de Bellis Gall. Alexand. Afric. et histaniensi. Accesserunt ejusdem Caesaris fragmenta, nec non et nomina popolorum, oppidorum et fluviorum, quae apud Caesarem reperiuntur. [Tomus I: Commentariorum de Bello Gallico libri septem. Tomus II: Commentariorum de Bello civili libri tres]. Parisiis, typis Joseph Barbou , 1755.

Due volumi di cm. 15,5, pp. (4) xxvii (1), 360; (4) 455 (1). Bellissima antiporta ideata da B. Picard e incisa da C. Duflos, due bellissime testatine, quattro certe geografiche ripiegate f.t. (Francia, Italia Centro-Settentrionale, Italia e Spagna), il tutto finemente inciso in rame. Bella legatura coeva in piena pelle, con titoli su tass. in marocchino rosso, ricche fregi floreali al dorso, piatti inquadrati da triplice filetto con fregi in oro agli angoli; tagli dorati. Trascurabile mancanza ad una cuffia, qualche lieve e sporadica fioritura, lieve arrossatura alle prime carte del secondo volume. Esemplare nel complesso ben conservato. Elegante edizione delle opere di Giulio Cesare impreziosita dalla presenza delle belle carte geografiche. Luminoso esempio delle edizioni Barbou dedicate ai classici latini e greci, condotte imitando lo stile tipografico elzeviriano. Cfr. Brunet, I, 1457; Kvk.

Altri libri per "storia" o "Roma antica"