Linker - Libertas statuum Imperii - 1711

LINKER (VON) NICOLAUS CHRISTOPH.  Libertas statuum Imperii, quae perperam libertatis ejus esse dicuntur: cum biga tabellarum: Aur. Bullae, et Capitul. Josephinae; nec non schemate jurium Caesaris: et de communicatione majestatis. Jena, sumptibus Io. Felicis Bielckii , 1711.

Sei parti in un volume di cm. 31,5, pp. 88, 68, 23, 80, 60, 120. Frontespizio in rosso e nero. Leg. coeva in perg. con titoli ms. al dorso. Piccola asportazione di una parte (il cognome dell'antico possessore) della firma di possesso al frontespizio. Piccole mancanze di perg. al dorso, naturali bruniture, qualche trascurabile e marginale alone, peraltro esemplare nel complesso ben conservato. Nicolaus Christoph von Lincker (1643-1726), giureconsulto tedesco originario di Marburg, insegnò a Giessen, Jena e Vienna. Fu autore di numerosi consilia, repetitiones, esegesi del Codice giusinianeo e di un importante trattato dedicato alla professione forense. Quest'interessante opera è incentrata sulla libertà dell'Impero da condizionamenti del papa in merito all'elezione del titolare del Sacro Romano Impero. Un'ampia parte è dedicata all'analisi della Bolla d'Oro di Carlo IV, seguono osservazioni sulla dottrina e sulle successive costituzioni imperiali che si occuparono del tema della sovranità imperiale. Raro. Cfr. Kvk; Iccu.

Altri libri per "diritto" o "Impero"