Lucanus - Pharsalia sive De bello civili Caesaris et Pompeji libri X - 1714

LUCANUS MARCUS ANNAEUS - GROTIUS HUGO.  Pharsalia sive De bello civili Caesaris et Pompeji libri X. Ex editione viri clar. Hugonis Grotii, cum ejusdem et Thomę Farnabii notis. Accedit huic editioni Lucani supplementum. Authore Thoma Majo Anglo. Amstelaedami, apud Janssonio-Waesbergios, 1714.

Cm. 13,5, pp. (16) 424 (16). Bellissima antiporta con dati tipografici incisa in rame e frontespizio in rosso e nero. Ottima legatura olandese del tempo in piena pergamena rigida con titoli ms. al dorso e ampie unghie; tagli rossi. Trascurabili e sporadiche arrossature. Esemplare fresco e ben conservato. Marco Anneo Lucano (39 d.C. - 65 d.C.), fu tra i principali poeti dell'epoca romana. Ricevette l'ordine di togliersi la vita a soli 25 anni in seguito ai dissidi con l'imperatore Nerone. Il 30 Aprile del 65, dopo aver scritto una lettera d'addio al padre contenente anche alcune modifiche ai suoi versi, consumņ un lauto pranzo e si fece tagliare le vene dei polsi da un medico. La Pharsalia, poema suddiviso in dieci libri e scritto in clandestinitą, č comunemente classificato come l'opera antivirgiliana per eccellenza, una sorta di antieneide. Importante edizione con le note di Grozio e Farnaby. Cfr. Iccu.