Gabriel Bonnot de Mably - Des droits et des devoirs du citoyen - 1789

MABLY (BONNOT, ABB DE) GABRIEL.  Des droits et des devoirs du citoyen. A Kell, s.n., 1789.

Cm. 16, pp. 316. Bella legatura coeva in piena pelle con titoli su tass. e fregi in oro al dorso; tagli spruzzati. Sporadiche macchiette e fioriture, peraltro esemplare ben conservato. Gabriel Bonnot de Mably (1709-1785), pensatore politico francese, fratello del Condillac, va annoverato tra le principali figure della politica estera del Settecento francese. Nelle sue opere sviluppò concetti politici che a molti osservatori parvero come principi anticipatori delle idee rivoluzionarie, in realtà la visione sociale di Mably era suggerita più da istanze morali che da una visione complessiva di risistemazione socio-economica. Ebbe comunque modo di schierarsi con decisione contro il dispotismo illuminato dei fisiocrati caldeggiando lo sviluppo di una monarchia sorretta da istituzioni repubblicane. Quest'opera si struttura intorno a otto lettere scritte intorno al 1758 che si rivelano parzialmente profetiche rispetto alla realtà rivoluzionaria. Mably infatti teorrizzò il passaggio dalla monarchia assoluta a quella costituzionale. Rara seconda edizione uscita nel medesimo anno dell'originale. Cfr. Kvk; Tchemerzine, IV, 255.