Illuminismo e Rivoluzione francese: Nicola Spedalieri - Dei diritti dell'uomo 1791 (prima edizione)

SPEDALIERI NICOLA.  De' diritti dell'uomo libri VI. Ne' quali si dimostra che la pi¨ sicura custode de' medesimi nella societÓ civile Ŕ la religione cristiana; e che per˛ l'unico progetto utile alle presenti circostanze Ŕ di far rifiorire essa religione. In Assisi, s.n., 1791.

Cm. 25, pp. viii, 448. Con un bel ritratto dell'A. inciso finemente in rame all'antiporta. Legatura del tempo in piena pergamena rigida con titoli in oro su tassello in marocchino rosso al dorso. Lievi e sporadiche fioriture. Bell'esemplare, fresco e ben conservato. Prima edizionee dell'opera principale del filosofo e pensatore politico catanese Nicola Spedalieri (1740-1795). Vi si asserisce il fondamento cristiano dei principi scaturiti dalla rivoluzione francese e si individua nella sovranità popolare il cardine del governo politico. Le posizioni filo-giacobine espresse nell'opera valsero all'A. la riprovazione di gran parte dell'universo dottrinale cattolico. Cfr. Edizioni giuridiche antiche in lingua italiana, II, 3, p. 1148; Mira, II, 381; non in Sapori.

Altri libri per "diritto" o "politica"