Petit- Trattato de' mali dell'ossa - Napoli 1775 (prima edizione italiana - con 5 bellissime tavole)

PETIT JEAN LOUIS.  Trattato de' mali dell'ossa, in cui si rappresentano gli apparecchi e le macchine, che convengono alla lor guarigione. In Napoli, nella stamperia di Vincenzo Orsino, 1775.

Due volumi di cm. 18,5, pp. xii, 236; 252. Con 5 grandi tavole ripiegate f.t. incise in rame da Filippo De Grado e raffiguranti decine di apparecchi, bendaggi, macchine per le estensioni e altro materiale di uso ortopedico. Legatura strettamente coeva in piena pergamena rigida con titoli in oro al dorso. Minimi segni del tempo, sporadiche e trascurabili arrossature. Esemplare genuino e ben conservato. Interessantissimo trattato sulle fratture e malattie delle ossa redatto dal chirurgo francese Jean Louis Petit, direttore dell'Accademia Reale di Chirurgia di Parigi, nonché membro dell'Accademia Reale delle scienze di Parigi e della Società Reale di Londra. L'opera uscì nel 1705, ma fu ampliata e intitolata “Traité des maladies des os” nel 1741. Verosimilmente prima traduzione italiana (si segnala un'altra edizione del 1775 stampata a Venezia ma di formato più piccolo). Cfr. Iccu; Garrison Morton, 4300; Sallander , p. 325.

Altri libri per "scienze" o "medicina"