Le commedie di Terenzio: Terentius - Comoediae sex - 1753 (stupenda legatura, incisioni di Gravelot)

TERENTIUS PUBLIUS AFER.  Comoediae sex, ad optimorum exemplarium fidem recensitae. Accesserunt variae lectiones e libris MSS. et eruditorum commentariis depromptae. Paris, apud Natalem le Loup et Jacobum Merigot, 1753.

Due volumi di cm. 15,5, pp. xxx, 254 + 1 c.b.; (4) 364 (4). Opera magistralmente illustrata da uno dei maestri del Rococò francese, il pittore e incisore Hubert-Francois Gravelot (1699-1773). Vignetta con ritratto dell'Autore ai due frontespizi, 7 magnifiche tavole fuori testo a piena pagina (tra cui l'antiporta), 37 vignette e 28 culs-de-lampe disegnate da Delafosse, J.P. Lebas et D. Sornique. Stupenda legatura strettamente coeva in piena pelle con titoli in oro su doppio tassello in marocchino rosso e ricchi fregi al dorso; tagli dorati e paitti inquadrati da triplice filetto. Esemplare ottimamente conservato, stampato su carta forte. Bellissima edizione parigina delle Commedie di Terenzio. Il corposo apparato iconografico, impreziosito dalle celebri incisioni di Gravelot, caratterizza la presente edizione come una tra le più eleganti edizioni delle Commedie di Terenzio impresse nel Settecento. Cfr. Brunet, V, 718; Graesse, VII, 61; Iccu.

Altri libri per "letteratura" o "teatro"