Acconciature e copricapi: Jean B. Thiers - Istoria delle parrucche - 1702 (rara prima edizione)

THIERS JEAN BAPTISTE.  Istoria delle perrucche, in cui si fa vedere la loro origine, la usanza, la forma, l'abuso, e la irregolarità di quelle degli ecclesiastici. Tradotta dal francese per ordine dell'eminentiss. arcivescovo Orsini vescovo tusculano da Giuliano Bonvicelli. Benevento, nella Stamperia Arcivescovile, 1702.

Cm. 14,5, pp. (24) 603 (37). Graziosi finalini e capilettera xilografici. Ottima legatura coeva in piena pergamena rigida, dorso a cinque nervetti con titoli manoscritti allo scomparto di testa. Sporadiche e leggere arrossature, peraltro esemplare nel complesso ben conservato. Jean Baptiste Thiers (1636-1703), teologo e scrittore erudito di Chartres, fu autore di numerose opere capaci di suscitare ampi dibattiti e polemiche di dimensione europea. Non comune prima edizione italiana curata da Gaetano Boncivelli (edizione originale: Paris, 1690) di questo rinomato trattato dedicato alla storia delle parrucche e dei copricapi, dall'antichità al Seicento. L'Autore dedica ampi cenni alle forme delle parrucche, ai diversi tipi di acconciature alla moda, ai modi di portare la barba e infine alla tintura dei capelli. L'Autore stigmatizza l'uso delle parrucche da parte degli ecclesiastici e, conseguentemente, anche dei laici, fornendo al contempo una ragionata rassegna di copricapi sostitutivi delle parrucche il cui uso era invece da ritenere lecito (barettes, mitres, amusses, capuchons, camails, chaperons, coifes, amits, bonnet quarrés, calottes). Cfr. Iccu; Cicognara, 1602: “Quest'opera è piuttosto diretta contro l'abuso delle perrucche degli Ecclesiastici”; Brunet, V, 820. Graesse, VII, 135.

Altri libri per "storia" o "moda"