Virgilio - Bucolica Georgica et Aeneis - Roma 1763/65 (edizione in folio con centinaia di incisioni)

VERGILIUS PUBLIO MARO.  Bucolica Georgica et Aeneis ex cod. Mediceo-Laurentiano descripta ab Antonio Ambrogi florentino S.J italico versu reddita adnotationibus atque variationibus lectionibus et antiquissimi codicis Vaticani picturis pluribusque aliis veterum monumentis aere incisis. Et cl. virorum dissertationibus illustrata. Tomus primus ( - tertius). Romae, excudebat Joannes Zempel, 1763-65.

Tre imponenti volumi di cm. 43, pp. (2) xcii, 211 (1); lx, 36; xxiv, 343 (1). Tre bellissime antiporte allegoriche con dediche o ritratti rispettivamente di Carlo Emanuele III (incisore Marco Carloni), Vittorio Amedeo Sabaudiae Dux (incisore Francesco Barbazza) e di Benedetto Maria Maurizio Dux (incisore Ignazio Benedetti). Opera sontuosamente illustrata da incisioni in rame: 2 tavole f.t. (quella al vol. I con i vari "Specimen" dei codici manoscritti da cui la presente edizione venne tratta; quella al vol. II è una carta geografica con particolari dell'Italia e della Grecia) e da circa 140 tra testatine e finalini (di cui alcuni anche a mezza pagina) raffiguranti i passi più significativi delle opere. Elegante legatura coeva in mezza pelle; dorso a 6 nervi con titoli su tassello in marocchino rosso e filetti in oro. Minimi segni del tempo alle legature, piccola menda alla cuffia superiore del terzo volume, macchia al piatto anteriore del terzo volume, punte foderate, qualche sporadico/marginale alone alone, trascurabili fioriture. Nel complesso bell'esemplare, assai marginoso e caratterizzato da carta forte e candida. Magnifica edizione settecentesca dell'Opera omnia latina virgiliana, accompagnata da traduzione e commento in lingua italiana del padre gesuita Antonio Maria Ambrogi (1713-1788), stimato latinista di origini fiorentine. Oltre che per la veste tipografica, l'opera viene elogiata per le varianti e i commenti dell'Ambrogi che dovette collaborare strettamente anche con gli illustratori. "A very sumptuous publication. It was published by Ambrogius from the text of Medicean Ms.; with various readings from a Vatican Ms.; and contains an Italian version, with short notes" (Dibdin, Bibliotheca Spenceriana). Importante e rara edizione, stampata in un limitato numero di esemplari. Cfr. Iccu; Mambelli, Edizioni virgiliane, 417: “Edizione monumentale, divenuta rara”; Graesse, VII, 343; Bunet, V, 1306.

Altri libri per "letteratura" o "poesia"