Via Caio Valerio Mariano, 6 - 38121 - Trento (TN)- Italia
Tel./Fax: +39 0461 420360 - Cellulare: +39 347 3105640
www.libriantichionline.com - facebook.com/libriantichionline

Fabrizio Govi - Appello per la salvaguardia del libro antico in Italia

Uno dei tanti paradossi italiani riguarda la gestione e l’idea che si ha in questo paese del libro antico. Gravi fatti senza precedenti si sono recentemente innestati sull’intricato groviglio legislativo che regola i beni culturali e sulle variabili e scostanti pratiche amministrative delle nostre istituzioni, locali e nazionali, creando uno scenario per molti versi emblematico del malfunzionamento della nostra società. Il tema va snocciolato in tutta la sua complessità e richiede pertanto una premessa ed un inquadramento storico.

Leggi tutto...

Dino Campana - In un momento

Poesie scelte: DINO CAMPANA, In un momento.

Leggi tutto...

Libri, biblioteche e futuro della cultura in Italia. Intervista a Oliviero Diliberto

Caro Diliberto, è difficile iniziare questa breve intervista senza accennare al caso Girolamini. Che idea si è fatto e soprattutto ritiene si tratti solo di un episodio isolato, oppure la situazione di alcune biblioteche italiane è davvero fuori controllo?

L'idea che mi sono fatto, purtroppo, è disastrosa. Siamo di fronte ad un direttore nominato, pare su pressioni squisitamente politiche e non per competenza, da un ministro dei Beni culturali che non ha letto neppure il curriculum (peraltro palesemente non rispondente al vero...), ad un colossale furto ed alla circolazione dei libri rubati per l'intero  circuito del collezionismo privato: tutto ci dice che non si tratta di un caso, ma di una deliberata trascuratezza, un'incuria tragicamente colpevole, un "sistema" marcio.

Leggi tutto...

Luigi Tenco - Un giorno dopo l'altro

Poesie scelte: LUIGI TENCO, Un giorno dopo l'altro (1966).

Leggi tutto...

Editoriale: Roberto Sbiroli - Libri antichi e prospettive per il patrimonio librario

É difficile parlare e scrivere di libri in questi giorni. In seguito all'esplosione dell'affaire Girolamini di Napoli che ha portato all'arresto di Massimo De Caro e di alcuni suoi sodali, l'attenzione dei media si è rovesciata sul mondo dell'antiquariato librario. Giornali e televisioni, spinti dal clamore che può suscitare nell'opinione pubblica un furto di circa 4.000 libri antichi, hanno realizzato numerose inchieste. Alcune delle quali inappuntabili, mi riferisco ad esempio a una recente trasmissione condotta da Oliviero Beha su Rai3. Altre molto discutibili, mi riferisco al lungo pezzo di Conchita Sannino uscito su Repubblica nei primi giorni di Novembre. Altre ancora surreali, mi riferisco a una recente puntata di Geo & Geo, trasmissione peraltro solitamente sobria e gradevole, ma un conto è parlare di natura e un altro è parlare in modo pertinente di libri antichi.

Leggi tutto...

Vincenzo Cardarelli - Passato

Poesie scelte: VINCENZO CARDARELLI, Passato.

Leggi tutto...

Leonardo Sciascia - La biblioteca del vescovo

Brani scelti: LEONARDO SCIASCIA, La biblioteca di Mattia Pascal, in Fatti diversi di Storia Letteraria e Civile, Palermo, Sellerio 1989.

Leggi tutto...

Fabrizio De André - La canzone dell'amore perduto

Poesie scelte: FABRIZIO DE ANDRE', La canzone dell'amore perduto (1966).

Leggi tutto...

Libro cartaceo o ebook? Risponde Umberto Eco

Brani scelti: UMBERTO ECO, La bustina di Minerva, Milano, Bompiani, 2000, in Libri e Biblioteche - Pagine scelte e presentate da Luciano Canfora, Palermo, Sellerio 2002.

Leggi tutto...

Giovanni Pascoli - Lavandare

Poesie scelte: GIOVANNI PASCOLI, Lavandare.

Leggi tutto...

Marcel Proust - In compagnia di un libro

Brani scelti: MARCEL PROUST, "Sur la lecture", in Renaissance latine, 15 Giugno 1905, ora in Il piacere della lettura, Milano, Il Saggiatore – NET n. 1, 2002, pagg. 9-10, nella traduzione di Cesare Salmaggi, edizione fuori commercio.

Leggi tutto...

Luigi Tenco - Mi sono innamorato di te

Poesie scelte: LUIGI TENCO, Mi sono innamorato di te (1962).

Leggi tutto...

Beppe Cantele - Gadda e La cognizione del dolore

E a cosa volete che pensi quando mi compare la sovraccoperta dello splendido Supercorallo Einaudi che racchiude il magistrale capolavoro gaddiano ...

Leggi tutto...

Fabrizio De André - Bocca di rosa

Poesie scelte: FABRIZIO DE ANDRE', Bocca di rosa (1967).

Leggi tutto...

Ennio Flaiano: i tre modi di leggere un libro

Il titolo è redazionale, cioè mio. Insulso, ma rende l'idea: è quel che si direbbe un titolo didascalico. Non a effetto: l'effetto lo lascio volentieri tutto alla lettura del brano.
Lui è una delle menti più disincantate e lucide, ciniche e malinconiche, acute e ironiche del Novecento: ma dalle sue parole emerge sempre la seduzione dell'arte, della letteratura per le intelligenze della mente e del cuore.
Questo testo - un suo elzeviro per il Corriere - è la "scalata", dettata dal libro stesso al lettore, verso la vetta dei libri eterni: quelli che quando li scopri ti chiedi come hai fatto a sopravvivere fino a quel momento senza averli conosciuti e che riprenderai in mano per tutta la vita, perché saranno sempre lì, al tuo fianco, a farti compagnia. E sono pochissimi. (B.C.)

Leggi tutto...

Umberto Saba - Trieste

Poesie scelte: UMBERTO SABA, Trieste (Trieste e una donna, 1910/12).

Leggi tutto...

La crisi del diritto: Ludovico Antonio Muratori - Dei difetti della giurisprudenza

La piaga maggiore, alla quale non hanno saputo e non sanno porre rimedio le riforme che si sono succedute con crescente frequenza negli ultimi vent'anni, è la lentezza dei giudizi. Sia di quelli penali - disdicevole per la conseguente restrizione della libertà personale di soggetti in attesa di giudizio - sia di quelli civili - disastrosa per le nefaste conseguenze e negative ricadute sull'economia nazionale, che non riesce anche per tale motivo, ad attrarre investitori stranieri, né a garantire sul fronte interno una certezza dei rapporti giuridici in tempi ragionevoli.

Non tedio il lettore, qui e ora, con quei particolari di "vita di trincea" che colleziono quotidianamente nella mia esperienza di avvocato civilista nelle paludi del nordest. Volevo solo rileggere: oramai, si sa, amo le "riletture", per provare. Per provare, id est fornire la prova, che l'uomo è sempre lo stesso, i suoi drammi e i suoi problemi sempre gli stessi, e che occorre qualcosa di veramente nuovo (un nuovo modo di vedere il mondo?) perché le cose cambino davvero.

E rileggiamolo, allora, uno dei testi classicissimi della letteratura giuridica. Forse uno dei testi più noti e più frequentati, ma che offre sempre, tra le pieghe, motivi di riflessione per noi postmoderni. Traggo liberamente alcuni brani - folgoranti, illuminanti, e che quanto a contenuto sembrano scritti ieri - dal capitolo XIV, intitolato proprio "Del pernicioso difetto della Giurisprudenza per la lunghezza delle liti" di questa bella edizioncina manabile di fattura tridentina e gentilmente messa a mia disposizione dallo Studio Bibliografico Apuleio, quasi coeva alla prima edizione che uscì dai torchi nell'autunno del 1742.

Beppe Cantele

Leggi tutto...

Cristina Campo - Amore, oggi il tuo nome

Poesie scalte: CRISTINA CAMPO, "Amore, oggi il tuo nome".

Leggi tutto...

Alberto Vigevani - Libri e cultura a Firenze agli inizi degli anni Quaranta

A leggerle e rileggerle, queste pagine, vien voglia di chiosarle all'infinito, percorrendo la storia di quegli anni con titoli di libri, con pagine di diario, con epistolari o carteggi tra quei grandi protagonisti di una stagione irripetibile.

Leggi tutto...

Umberto Saba - Ulisse

Poesie scelte: UMBERTO SABA, Ulisse (Mediterranee, 1948).

Leggi tutto...

Il conte Libri Carucci biblioladro ottocentesco

Alcune note biografiche relative a uno tra i più famosi voleurs des livres della storia. I recenti eventi che hanno investito la Biblioteca dei Girolamini di Napoli evidenziano inquietanti analogie tra i due episodi.

Leggi tutto...

Cecco Angiolieri - Io son sì altamente innamorato

Poesie scelte: CECCO ANGIOLIERI, Io son sì altamente innamorato  (Rime, XXXIII).

Leggi tutto...

Il libro ideale secondo Antonio Baldini, con prefazione di Beppe Cantele

Come debba essere il libro ideale è il cruccio e la chimera di ogni bibliofilo. Ma ancor prima lo è di chi i libri li fa: del tipografo e dell'editore.

Leggi tutto...

Hermann Hesse - Io ti chiesi

Poesie scelte: HERMANN HESSE, Io ti chiesi.

Leggi tutto...

Petrarca e l'amore per i libri

Brani scelti: F. PETRARCA, Da una lettera a Giovanni Anchiseo.

Leggi tutto...

Giuseppe Ungaretti - Veglia

Poesie scelte: GIUSEPPE UNGARETTI, Veglia.

Leggi tutto...

Roberto Ridolfi: libri, bibliofili, biblioteche e librai

Brani scelti: ROBERTO RIDOLFI in "La Bibliofilia", Firenze, Leo S. Olschki, anno L (1948), pp. 217-218.

Leggi tutto...

Pier Paolo Pasolini - Senza di te tornavo

Poesie scelte: PIER PAOLO PASOLINI, Senza di te tornavo.

Leggi tutto...

Umberto Pregliasco sulla vicenda dei volantini delle Brigate Rosse acquistati da Marcello Dell'Utri

La storia siamo noi, nessuno si senta offeso (Lettera di Umberto Pregliasco al quotidiano La Repubblica - 5 Aprile 2012).

Leggi tutto...

Khalil Gibran - I figli

Brani scelti: KHALIL GIBRAN, I figli (Il profeta).

Leggi tutto...

Risultati da 1 a 30 su 330